Patrocinio per manifestazioni sportive: cos’è e come richiederlo

Il patrocinio è un riconoscimento, senza dubbio rilevante, concesso dal Comune per iniziative, eventi e manifestazioni di vario genere, promosse da Enti, Associazioni, Organizzazioni pubbliche e private, che esprimano particolare valore sociale, culturale, morale, educativo, celebrativo, ambientale, economico e sportivo. Una volta concesso, le iniziative dovranno poi essere reclamizzate con l’indicazione “Con il patrocinio del Comune di …”. Viene rilasciato con atto autorizzativo ufficiale del Sindaco, previo il visto di approvazione dell’Assessore di riferimento.

Può essere di due tipi, oneroso e non oneroso. S’intende del primo tipo quando comporta, oltre all’utilizzo dello stemma e della comunicazione di tipo istituzionale, anche benefici economici come, ad esempio, la fornitura di beni, o di servizi o ancora di risorse umane, eventualmente anche sotto forma di agevolazioni o esenzioni di tariffe per l’utilizzo di sale o spazi comunali. In questo caso, al momento della richiesta, bisogna specificarlo espressamente, presentando anche un preventivo indicativo, e riservandosi una rendicontazione successiva. Viene concesso dalla Giunta tramite apposito atto deliberativo.

Il patrocinio non è oneroso, invece, se si intende soltanto riferito alla concessione e utilizzo dello stemma comunale o comunque istituzionale, nonché a forme di comunicazione non dispendiose come newsletter o sito internet. Viene concesso per iniziative di vari ambiti, come abbiamo visto, fra cui anche quello sportivo, finalizzato ad eventi, attività e manifestazioni di carattere agonistico e motorie in genere, purché non abbiano finalità politiche o scopi commerciali per la vendita o la promozione di beni o servizi. Diverse sono le istituzioni che possono richiedere il patrocinio, dalle Associazioni iscritte al registro locale del Comune interessato o in registri regionali, alle Organizzazioni di volontariato, così come Fondazioni, Società o Comitati, ma anche da persone fisiche e soggetti pubblici.

Naturalmente, esistono criteri e modalità in base ai quali il riconoscimento può, o meno, venire concesso: innanzi tutto, le manifestazioni devono essere coerenti con le finalità istituzionali, i programmi e i progetti dell’Amministrazione Comunale. L’iniziativa, poi, deve avere una rilevanza particolare per tutta la comunità locale, sotto il profilo dell’interesse e dell’impegno sociale e/o culturale.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

La richiesta deve essere inviata all’URP – Ufficio Relazioni con il Pubblico e Protocollo, almeno venti giorni prima dello svolgimento della manifestazione sportiva (e comunque entro un tempo congruo), utilizzando la modulistica predisposta da ogni Comune, avendo cura di corredarla con materiale promozionale dell’iniziativa. Contestualmente al patrocinio, viene richiesta anche la possibilità di esibire lo stemma comunale, logo dell’iniziativa e della concessione amministrativa. La domanda deve essere sottoscritta dal legale rappresentante (se si tratta di Associazione, Ente, ecc.), o direttamente dal privato, e deve contenere i dati completi del richiedente ed una descrizione della manifestazione che ne illustri, nel dettaglio, i contenuti e le finalità.

Nell’ipotesi di patrocinio oneroso richiesto da associazioni e enti, alla richiesta dovrà anche essere allegata una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000, in cui il richiedente s’impegna ad effettuare, almeno prevalentemente, acquisti di attrezzature e materiali tecnici per eventi, necessari per l’organizzazione della manifestazione sportiva oggetto del patrocinio, tramite fornitori presenti sul territorio comunale. L’eventuale dichiarazione sostitutiva, a campione, potrà essere sottoposta a verifica a cura dell’Area titolare del procedimento per materia.

La concessione del patrocinio comporta il diritto alla riduzione del 50% della tassa per le affissioni pubblicitarie relative alla manifestazione, nonché l’uso di strumentazioni amministrative e l’utilizzo dei servizi comunali, come la stampa di volantini o la raccolta iscrizioni. Inoltre, la promozione dell’iniziativa può essere effettuata tramite gli strumenti di comunicazione dello stesso Comune, come il sito web, il periodico comunale, la newsletter, ecc., purché contenga esplicitamente l’indicazione patrocinante e lo stemma, il principale segno distintivo che ogni Amministrazione pubblica utilizza per raffigurare la propria immagine esercitando le sue attività istituzionali. Tutti i soggetti autorizzati sono tenuti a fare buon uso dello stemma stesso, nel rispetto dei limiti e secondo le prescrizioni per la riproduzione specificate in ogni Comune.

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *