Cura dei piedi

Come un corridore può prendersi cura dei piedi e perché

In quanto protagonisti della corsa, i nostri piedi sono ovviamente incredibilmente importanti, ma a volte non ottengono la cura e l’attenzione che meritano.

Dopotutto, i piedi assorbono più forza d’urto durante la corsa rispetto a qualsiasi altra parte del corpo. Infatti, secondo l’Istituto per la salute preventiva del piede, durante la corsa, atterriamo su ciascun piede con una forza che equivale a “tre o quattro volte il nostro peso corporeo”.

Colpire duramente il suolo su base regolare può portare a anomalie del piede come fascite plantare (dolore al tallone), vesciche e altro che possono causare lesioni a stinchi, ginocchia, fianchi e parte bassa della schiena.

In questo articolo mostreremo alcuni semplici modi in cui puoi prenderti cura dei tuoi piedi e renderli felici.

Utilizzare le scarpe giuste

Questo può sembrare ovvio, ma rimarrai sorpreso dalla frequenza con cui viene trascurata la regola di questo corridore chiave per la cura dei piedi per i corridori.

Assicurati di considerare la forma del tuo piede, il livello di supporto e il comfort generale quando scegli le tue scarpe da corsa. Se hai i piedi piatti, scegli una scarpa più stabile e se hai archi alti, considera le scarpe che offrono imbottitura o ammortizzazione per la flessibilità. Molti negozi di atletica offrono l’analisi dell’andatura e consigli gratuiti per aiutarti a trovare le migliori scarpe per le tue esigenze.

Oltre a trovare la calzata perfetta, assicurati di sostituire le scarpe da corsa a intervalli regolari, da qualche parte tra i 600 e i 700 km percorsi. In generale, più duramente atterri coi talloni, prima dovrai sostituire le tue scarpe da ginnastica. Se ritieni che le tue scarpe non stiano più fornendo il supporto di cui hai bisogno, allora è probabilmente giunto il momento di trovare un nuovo paio.

Indossare sempre le calze

Correre senza calze può mandare incontro al rischio di vesciche e fastidi. Tuttavia, non tutte le calze sono uguali. La chiave è cercare calzini realizzati con materiale traspirante e con proprietà di assorbimento dell’umidità e di raffreddamento della pelle.

Le calze a compressione sono opzioni eccellenti quando si tratta di calzature, perché aiutano a migliorare le prestazioni, prevenire lesioni e accelerare il recupero muscolare. Come suggerisce il nome, le calze a compressione migliorano la circolazione del sangue all’interno dei piedi e delle gambe in base alle loro cuciture. Forniscono una compressione graduata, il che significa che sono più stretti attorno ai piedi e alla parte inferiore delle gambe poiché di solito sono le aree più colpite quando si tratta di gonfiore.

La buona notizia è che i calzini costano meno delle scarpe. Ciò significa che puoi permetterti di sperimentare diversi marchi di calze e taglie fino a trovare l’accoppiata ideale.

Tieni presente che dovrai testare le calze con le scarpe da corsa. E quando ti imbatti nel marchio, nello stile e nel tessuto che funziona meglio per te, acquista diverse coppie, se possibile.

Prestare attenzione alle unghie dei piedi

Le unghie non tagliate, o tagliate male, possono causare problemi notevoli, tra cui unghie dei piedi incarnite dolorose e infezioni fungine delle unghie. Il nostro miglior consiglio è di tenere sempre le unghie dei piedi corte e pulite. Dovresti anche tenere d’occhio qualsiasi cambiamento di colore o consistenza delle unghie, che è spesso un segno di trauma all’unghia.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Di conseguenza, tieni d’occhio le tue unghie e assicurati di mantenerle tagliate su base regolare. Dovresti anche tenere d’occhio qualsiasi cambiamento di colore o consistenza delle unghie, che è spesso un segno di trauma all’unghia. Taglia le unghie dei piedi dritte e poi usa una lima per appianare i bordi delle unghie.

Mantenere i piedi puliti…e asciutti

A nessuno piace parlarne, ma i funghi del piede (come il piede dell’atleta) prosperano in aree umide, motivo per cui è così importante lavare e asciugare accuratamente i piedi, specialmente tra le dita. Mentre dovresti sempre tenere i piedi asciutti, come corridore, è anche importante mantenere un certo livello di umidità.

Altrimenti, la tua pelle, specialmente i talloni, sarà più incline a crepe e sanguinamenti dolorosi. Inoltre, l’impatto ripetitivo della corsa può portare a infezioni in alcuni casi. Su base regolare, strofina la crema per i piedi o la vaselina sulla pelle fino a renderla morbida e liscia.

Non vale solo applicare la crema sulla pelle, ma anche all’esterno delle calze per ridurre l’attrito non necessario, che è comunque la causa principale delle vesciche.

Ci sono letteralmente centinaia di lubrificanti e creme idratanti sul mercato che puoi usare. Ma ti consiglio di usare un lubrificante a base di silicio per i piedi poiché questo aiuta anche a respingere l’umidità che è vitale per mantenere i tuoi piedi senza vesciche e sani.

Evitare le superfici dure e irregolari

Per quanto possibile, rilassati sui piedi correndo su superfici morbide e uniformi. Alcuni istruttori professionisti raccomandano persino di provare una varietà di superfici di corsa per ridurre la quantità di tensione ripetitiva sui piedi e anche per evitare la noia.

Un’altra importante pratica consigliata prevede l’aumento della distanza durante le corse. Una buona regola empirica è assicurarsi di non aumentare la distanza di oltre il 10 percento ogni settimana.

Allena le dita dei piedi

La regione del piede è ricca di fasci muscolari che necessitano di essere allenati. In effetti, molte lesioni da corsa sono la conseguenza di una muscolatura debole. Se questa non è necessariamente rafforzata, non sposterà il piede nella posizione corretta durante la corsa.

In altre parole, avrai meno stabilità nell’andatura della corsa, il che può ostacolare le prestazioni e causare lesioni. Pertanto, dedicati ad esercizi specifici, ripetendoli per due o tre serie un paio di volte a settimana.

Effettuare regolari massaggi

Massaggiare i piedi su base regolare (prestando particolare attenzione al tallone) ti aiuterà a eliminare eventuali liquidi extra e ridurre la tenerezza. Puoi anche prendere in considerazione l’acquisto di un massaggiatore per i piedi per favorire la circolazione e lenire i piedi.

Inoltre, è stato scientificamente dimostrato che l’immersione in acqua fredda riduce il dolore muscolare, migliora la circolazione e elimina efficacemente le tossine dal corpo. Basta girare il rubinetto sull’impostazione più fredda e immergere gambe e piedi per 15-20 minuti dopo la prossima corsa.

Inoltre, per alleviare l’infiammazione, puoi anche sollevare le gambe e utilizzare un impacco di ghiaccio su di esse. Applica del ghiaccio sui piedi per non più di 15-20 minuti, altrimenti rischierai il congelamento.

Non aspettare per cercare aiuto professionale: ispeziona i tuoi piedi ogni giorno, tenendo d’occhio vesciche, accumuli di callo e crepe nei talloni. Prima inizi il trattamento e prima potrai tornare alla tua routine di allenamento. In genere, qualsiasi dolore che persiste per più di due settimane richiederà cure mediche.

Che tu sia un principiante o prossimo all’allenamento per la tua prima mezza maratona, speriamo che questi consigli per la cura dei piedi possano aiutarti a rimanere in pista.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *