Abbigliamento per inverno

Come scegliere l’abbigliamento tecnico per correre in inverno

Le temperature più fredde sono un sollievo molto gradito per molti corridori dopo un’estate estremamente calda (e talvolta umida), ma temperature più basse significano anche vestirsi in modo diverso per la tua corsa, il che può diventare complicato. Segui questa guida per tutto ciò che devi sapere sulla corsa al freddo. Da cosa aspettarsi a come stratificare, ecco come evitare il tapis roulant e battere le piste all’aperto per tutto l’inverno.

Parola d’ordine: stratificazione

Quando ti vesti per correre al freddo, ricorda che una volta che ti muovi, il tuo corpo si surriscalda rapidamente, il che potrebbe causare surriscaldamento se sei ipercoperto. Una corretta stratificazione aiuterà a regolare la temperatura corporea e a tenere a bada il rischio di malattie correlate al freddo come l’ipotermia.

È anche vero il contrario: una volta che smetti di correre, ti rinfrescherai molto rapidamente, quindi è meglio evitare i vestiti bagnati a fine corsa. Qual è quindi la soluzione? Puntare alla stratificazione.

Vestirsi a strati è la chiave per correre comodamente tutto l’inverno. Puoi iniziare la corsa sentendoti caldo, quindi eliminare facilmente gli indumenti più pesanti mentre il tuo corpo si riscalda. Basta legare strati non necessari come giacche o camicie a maniche lunghe intorno alla vita e continuare a correre quando ti sei riscaldato, o pianificare una corsa ad anello in modo da poterli abbandonare in un luogo sicuro, come la tua auto, quando non ti servono. Ricorda di mettere lo strato più leggero a contatto con la pelle, in ordine di spessore.

Un’altra regola d’oro è quella che bisogna partire avvertendo sempre un leggero freddo, piuttosto che un eccessivo caldo (che può portare al congelamento in caso di sudore). Se ti senti già accaldato nel primo km di corsa, probabilmente sei troppo vestito.

Abbigliamento superiore

Le cerniere lampo sono le migliori amiche del corridore invernale perché consentono una ventilazione rapida e in movimento quando è necessario far evaporare il sudore in eccesso.

Come strato base è preferibile indossare un top a maniche lunghe con collo a mezza zip.

Nei giorni più rigidi, meglio abbinare una giacca da corsa leggera e traspirante, o una giacca resistente all’acqua e antivento in caso di pioggia o nevischio.

Abbigliamento inferiore

Niente è meglio di un paio di calzamaglie da corsa a figura intera. Se le temperature sono ancora accettabili, però, è possibile indossare anche collant elastici a tre quarti, meglio se abbinati a calzini alti, che offrono una grande versatilità nei casi di condizioni climatiche in repentino cambiamento.

Evitare il cotone è uno degli imperativi da evitare quando si suda. Meglio optare per calzini in lana merino o sintetici che assorbono l’umidità.

Se hai intenzione di correre principalmente su neve compatta o marciapiedi ghiacciati, indossa le stesse scarpe da corsa che indossi di solito, ma pensa ad attaccare un paio di dispositivi di trazione leggeri. Questi pratici accessori a spirale o con punte in acciaio aumentano la tua trazione su superfici lisce. Cerca modelli che includano un cinturino sopra la parte superiore delle scarpe, che impedirà loro di scivolare via durante la corsa.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Testa e mani

Puoi applicare lo stesso concetto alle tue mani. Ricorda che all’inizio della corsa, le mani e i piedi tenderanno ad iniziare nel modo più freddo, ma in genere sono anche i più veloci a riscaldarsi quando ti muovi. Un paio di guanti leggeri in pile o lana aiuta a mantenere il calore. Se la temperatura è troppo bassa per dei guanti leggeri, fai scivolare un guanto sopra l’altro per aumentare il tuo calore e il comfort. I materiali moderni ti consentono persino di utilizzare lo smartphone o l’orologio senza togliere le mani dai guanti.

Bisogna poi pensare alla testa, dove in genere si perde più calore. A meno che non sia calvo, potresti trovare un cappello troppo caldo nei giorni in cui non fa abbastanza freddo per nevicare. In quel caso, considera di indossare una fascia, che puoi usare per evitare di congelare le tempie quando il vento freddo ti colpisce incessantemente la fronte.

Quale abbigliamento tecnico usare durante l’inverno?

Per adattarsi facilmente all’ambiente in condizioni climatiche variabili, il tuo corpo avrà bisogno di un “sistema di stratificazione” tecnico in grado di contenere il sudore e permetterti di correre comodamente a temperature variabili e condizioni meteorologiche imprevedibili.

Dovresti sempre stratificare aggiungendo almeno 10° alla temperatura ambientale, ma è importante prendere in considerazione anche il fattore di raffreddamento del vento (il vento fa diminuire drasticamente la temperatura percepita). Ecco alcuni consigli di massima:

  • Se fuori è 10-12 ° C, sembrerà di correre a 20°.  Indossa collant da corsa o pantaloncini da corsa con una maglia a manica lunga. Per la protezione dalle intemperie, indossa un leggero impermeabile che è facile da infilare in tasca o da legare intorno alla vita.
  • Se fuori fa 5°, sembrerà di correre 15°. Indossa collant da corsa con uno strato tecnico di base e una maglia da corsa a manica lunga calda o leggera con una giacca impermeabile e antivento.
  • Se fuori fa 0°, sembrerà di correre a 0°. Indossare collant da corsa termici o collant a  compressione con uno strato di base tecnico, una manica lunga e una giacca resistente alle intemperie.
  • Se fuori è -2° o meno all’esterno, sembrerà di correre a 8°. Indossare collant da corsa invernali con uno strato di base, una manica lunga e una giacca impermeabile e antivento. È consigliabile anche proteggere la testa e le mani.

Suggerimenti per la corsa quando fa freddo

Quando ci si veste per correre durante la brutta stagione, la regola empirica è quella di aggiungere da 10 a 20 gradi alla temperatura esterna per calcolare la temperatura di durante l’allenamento. Tieni presente che questo numero dipende dalla velocità di riscaldamento e raffreddamento, dal ritmo della corsa e dalla durata della corsa.

Ma dovresti anche considerare il fattore vento. Quando i venti sono presenti, osserva la temperatura “percepita” per determinare cosa indossare. Ad esempio, se la temperatura esterna è di 40 gradi, ma la sensazione reale è di 30 gradi a causa del vento, ti consigliamo di aggiungere da 10 a 20 gradi alla temperatura più bassa.

Quando le temperature scendono sotto lo zero, assicurati di prestare attenzione alle informazioni meteorologiche locali e agli avvisi. Le temperature fredde e l’aria secca possono aggravare alcune condizioni di salute, quindi in questi casi prendi in considerazione l’ipotesi del tapis roulant.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *