Perché il vostro amico corre più di voi (e come rimediare)!

La nostra unicità è ciò che rende ciascuno di noi diverso dall’altro, e non esistono mai due corridori uguali proprio come non esistono due fiocchi di neve identici! Tuttavia, quando si guarda al confronto diretto con il proprio partner di allenamento, le differenze possono essere più dure da digerire, specialmente se a voi sfavorevoli.

Eppure, non c’è amicizia migliore di quella che può nascere dal correre insieme. Il nostro amico di allenamento potrò avventurarsi con noi a qualsiasi ora del primo mattino, si impegna in profondità, celebra i risultati e i momenti migliori e resta al nostro fianco nelle emergenze e nei momenti peggiori. Tuttavia, queste amicizie solidali possono anche far sorgere dei dubbi, ad esempio quando il vostro amico corre con voi fianco a fianco per ogni allenamento, salvo scappare via in gara. O peggio, nella corsa fianco a fianco vi rendete conto che mentre voi sudate sette camicie per tenere il ritmo, lui non tradisce nemmeno una goccia di sudore né uno sforzo. Cerchiamo di capire come mai.

Sono più forte in allenamento, ma lui/lei mi batte nelle gare.

Certo, si è felici se il compagno di allenamento ha successo, ma “prendere paga” facendosi superare ogni volta quando conta di più può essere scoraggiante. Da cosa nasce il divario di prestazioni? Una possibilità è quella di essere in sovrallenamento. Ad esempio state correndo negli allenamenti più veloci di quanto il corpo non possa tollerare, così che siete stanchi anche il giorno della gara. Altri motivi potrebbero essere mentali. Un blocco mentale può danneggiare le prestazioni, lo sforzo energetico, causando problemi anche ai muscoli.

Rivalutate, quindi, il vostro ritmo gara-allenamento, senza paura di chiedere al vostro compagno anche un consiglio, per capire come lui o lei possa raggiungere quelle prestazioni che per voi sono al momento solo un miraggio.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Quando fa freddo copro le gambe, mentre lui/lei indossa sempre pantaloncini

È una mattina di primavera fredda, vi avvicinate al vostro punto d’incontro con l’amico o l’amica di allenamenti, ti senti bene con una maglietta a maniche lunghe e dei pantaloni da tuta o dei leggins. L’altro, però, si presenta in pantaloncini. E lo fa sistematicamente, anche se fuori i pinguini metterebbero essi stessi delle sciarpe. Non preoccupatevi di questo, semplicemente il vostro compagno di corsa si trova a suo agio così anche nel freddo, e questo anzi potrebbe spingervi a continuare a correre anche nella stagione fredda. Se lui riesce, perché non tu? A proposito, abbandonate i pantaloni da tuta o i pantaloncini qualunque, scegliendo invece di correre nel modo più confortevole possibile con pantaloni e pantaloncini tecnici, potrebbero migliorare anche le vostre prestazioni.

Sudo molto più di lui/lei

Dopo un duro allenamento, vi sembra sempre di annegare il viso nel sudore, di sentire i vestiti appiccicati al corpo e così via. Intanto il vostro compagno di corsa, di fianco a voi, sembra essere baciato dal sole perfettamente lindo e asciutto, se è una donna magari ha corso truccata ed il suo trucco è ancora magicamente intatto. Come mai?

Qui non vi allarmate, perché ad essere indietro potrebbe essere proprio il partner. Infatti più si è in forma, prima si inizia a sudare. Altri fattori che possono influire sono la tipologia di dieta e l’assunzione di liquidi. Certo, è anche fattibile che siete semplicemente nati così, più inclini a sudare. Non preoccupatevi per queste piccole cose e pensate piuttosto a curare il rapporto con chi corre con voi, perché questo è molto più importante.

immagine copertina: foto Flickr by cygnus921, licenza CC BY.

immagine 2: foto Flickr by cygnus921, licenza CC BY.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *