Addominali e Corsa

Gli addominali si possono definire con la corsa?

Si corre per tanti motivi: salute, benessere generale, per rilassarsi e per migliorare il proprio aspetto.

La corsa aiuta a dimagrire ed a tonificare. Chi corre regolarmente ed alla corsa abbina la giusta dieta ha un fisco asciutto e con muscoli ben definiti.

Ma chi desidera addominali scolpiti può abbinare alla corsa altri esercizi, atti proprio a scolpire la parte superiore del corpo (pensiamo alla “tartaruga”).

Una buona tipologia di allenamento per scolpire gli addominali consiste nell’allenarli per 3 giorni a settimana per circa trenta minuti (ben fatti però), questi tre giorni si alterneranno alle uscite di runner.

Per allenare gli addominali si possono fare gli esercizi appositi: flessioni,  isometrie, addominali.

Ma anche durante la corsa gli addominali svolgono un ruolo molto importante: intervengono nei movimenti di torsione e sono importanti per  la tenuta della schiena.

Durante la corsa, quando poggiamo il piede a terra, il torace grava sulla schiena, dei buoni addominali contribuiscono ad alleggerire il lavoro della colonna vertebrale.

Ma non solo solo gli addominali a trarre beneficio dalla corsa. Anche i glutei lo trarranno in modo piuttosto veloce.

Abbiamo detto che  la corsa aiuta a dimagrire ed a tonificare il corpo. Uno dei tanti benefici legati alla corsa è la bonificazione dei glutei.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

I glutei sono un gruppo di tre muscoli che assieme compongono  le natiche, nello specifico ci sono il grande gluteo, il medio gluteo e il piccolo gluteo. Tutti e tre hanno origine dall’osso sacro, dal coccige e dalla cresta iliaca per andarsi a inserire nel femore, più precisamente a livello del grande trocantere.

La funzione dei glutei è piuttosto importante:  devono stabilizzare la colonna vertebrale, mantenere la posizione  eretta , consentire la  deambulazione e permettere il  movimento di estensione della coscia rispetto al bacino e della sua rotazione verso l’esterno.

In sostanza correre migliora il nostro lato B perché la corsa influisce sensibilmente sulle fasce muscolari dei glutei. I glutei, abbiamo detto sopra,  sono composti da tre muscoli: grande, medio e piccolo gluteo, che lavorano in sinergia durante le nostre sedute di running stabilizzando il nostro appoggio, sostenendo lì equilibrio e mantenendo l’assetto del bacino. Avere un bel sedere quindi non è solo un fatto estetico ma equivale anche ad avere un valido e affidabile alleato per tutte le operazioni che abbiamo evidenziato.

Certo non si può pretendere che con poche sedute di allenamento si ottengono risultati eclatanti ma di sicuro correre in maniera regolare, abbinare alla corsa una dieta sana ed equilibrata, correre anche in salita (dopo ovviamente avere raggiunto una buona dose di allenamento) contribuirà a rendere il vostro lato B tonico, marmoreo e ben modellato, pronto per superare la tanto agoniata prova costume. E soprattutto consentirà di mantenere ben attive tutte le imporanti funzioni che da lui dipendono.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *