La corsa riduce lo stress

Correre contro lo stress

Ansia e stress vanno a braccetto e spesso si combattono anche troppo precocente con pastiglie e medicine anche non naturali.

Prima di ricorrere a cure importanti (e comunque è sempre opportuno parlare con il medico anche  a seconda dei casi) sarebbe opportuno provare a combattere l’ansia con lo sport.

Correre rappresenta infatti un validissimo metodo per controllare ansia e stress

Ansia e stress possono portare alla depressione, quindi se si interviene per tempo si può evitare un problema che, purtroppo, affligge sempre più persone.

I benefici di una corretta fisica si ripercuotono su fisico e su mente:  la circolazione sanguigna, la situazione ormonale, l’attività neuronale e persino la psiche. Correndo si migliora l’autostima e aumenta il senso di autoefficacia, correre ci rende più sicuri di noi stessi e delle nostre capacità.

E’ importante fissare degli obiettivi (realizzabili ovviamente ) e raggiungerli: questo aumenta la fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità.

Ovviamente la corsa non deve diventare un’imposizione ma, anzi, deve essere apprezzata.

Anche il fatto che la corsa migliora il proprio aspetto fisico contribuisce ad allontanare stress ed ansia.

Il merito di tutti questi benefici  è soprattutto delle endorfine in grado fungere da calmanti naturali per il cervello e anche di conciliare il sonno, tutti sappiamo che un riposo corretto è fondamentale per combattere lo stress.

Diversi  studi hanno dimostrato come  l’attività costante possa sortire gli effetti di  un terapia farmacologica nel ridurre i sintomi dell’ansia e della depressione e anche che la pratica costante di attività fisica riduce l’incidenza di disturbi legati all’ansia e alla depressione.

Che l’attività fisica intesa come sport influisca positivamente sugli stati ansiosi è ormai una questione appurata. Analisi effettuate già una quindicina di anni fa hanno accertato che l’attività fisica apporta significativi benefici ai sintomi dell’ansia, i miglioramenti sono misurabili dopo almeno 10 settimane di attività fisica continua e costante.

La corsa, quindi, tra le tante e diverse discipline, è senza dubbio un toccasana contro gli stati d’ansia e contro lo stress. I suoi benefici, fisici e psicologici, sono appurabili quasi subito, appena superato il periodo iniziale che, ovviamente ed inevitabilmente, rappresenta un primo piccolo ostacolo da superare con la normale stanchezza e spossatezza che comporta. Anche se è opportuno che occorre, in casi più gravi, agire sul problema dell’ansia con un adeguato apporto psicologico e con un’adeguata terapia medica è doveroso sottolineare che correre costantemente può prevenire gli stati ansiosi e può contribuire attivamente e concretamente ad alleviare gli stati d’ansia anche nei soggetti con attacchi severi

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

I miglioramenti che si hanno con l’attività fisica costante, a detta delle tante e diverse analisi compiute in questo senso, riguardano sia i sintomi acuti degli stati ansiosi che le personalità ansiose (ansia di tratto). Dopo circa due mesi e mezzo di attività fisica si possono riscontrare i miglioramenti, paragonabili a quelli  di terapie psicologiche vere e proprie.

Sono proprio gli esperti nel settore ad affermare quando un’attività fisica aerobica moderata sia un’efficace alternativa o un validissimo supporto al trattamento farmaceutico per gli stati di ansia.

L’attività aerobica agisce come un vero e proprio antidepressivo e così la corsa diventa  efficace nel prevenire e curare la depressione (che spesso va a spasso con l’ansia), l’azione antidepressiva della corsa si potenzia se associata alla psicoterapia.

Ma come può la corsa agire sugli stati d’ansia?

Innanzitutto il beneficio è psicologico, il soggetto aumenta la padronanza di sé e dunque il suo  senso di autoefficacia.

La corsa, e anche l’attività fisica in generale, ha un’azione immediata soprattutto sull’ansia acuta paragonabile all’effetto delle comuni tecniche di rilassamento

La corsa agisce sui parametri cardiovascolari (tachicardia e ipertensione)

La corsa fa perdere peso e tonifica il corpo e, di conseguenza, aumenta la propria autostima

Impegnarsi a rispettare un programma di allenamento è un modo per fissare degli obbiettivi e rispettare gli stessi rappresenta un traguardo e certamente un beneficio a livello psicologico

Correre è un ottimo modo per scaricare, e quindi per non accumulare,  la tensione.

non c’è un limite di età per iniziare a correre, l’importante è allenarsi in base alla propria età ed alle proprie caratteristiche fisiche.

Chi ha intenzione di cimentarsi nella corsa deve iniziare gradualmente seguendo uno specifico programma di allenamento per principianti. La progressività degli allenamenti è un elemento fondamentale per la riuscita dell'”inserimento” alla corsa, per l’adattamento del corpo e anche per combattere stress e ansia. Il corpo e la mente non devono sentirsi stressati e devono abituarsi in modo graduale ai nuovi ritmi. Quindi occorre mettere da parte la fretta ed iniziare con allenamenti mirati per gli esordienti. E’ bene altresì tenere presente che inizialmente il senso di fatica fisica può scoraggiare e portare all’abbandono della nuova attività fisica, ma si tratta di un “ostacolo” che si supera con la costanza e la determinazione, dopo la corsa sarà davvero un piacere per corpo e mente.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *