5 tecniche di camminata

Le Tecniche di camminata più diffuse che puoi provare

Si fa presto a dire “andiamo a camminare”! Sapevi che non esiste un solo stile di camminata? Sono tantissime le tecniche di camminata che possono essere adattate ai diversi terreni, sentieri e tipi di passo.

Il vantaggio? Si tratta di un’attività fisica adatta a tutte le età e a tutti i livelli, che può essere praticata in qualsiasi stagione dell’anno e che apporta molteplici benefici alla salute fisica mentale. Scopriamo insieme le 5 tecniche di camminata più diffuse.

Trekking e hiking

Il trekking è una forma di camminata, intrapresa con lo scopo specifico di esplorare e godersi il paesaggio. Originariamente, lo sport era praticato principalmente in montagna, spesso in luoghi notoriamente inaccessibili; tuttavia, oggi il termine si estende ad altri tipi di terreno e itinerari per tutti i livelli. Di solito si svolge su sentieri in aree di natura selvaggia relativamente incontaminata.

C’è, tuttavia, una sottile differenza tra hiking e trekking, sebbene vengano usati come sinonimi. Mentre il trekking viene inteso come un’escursione impegnativa, di più giorni, il termine hiking assume più la connotazione di camminata.

Entrambe le attività prevedono l’utilizzo di una specifica attrezzatura, tra cui i bastoncini da trekking, simili a quelli che si utilizzano nel nordic walking e con lo stesso scopo, quello di distribuire il carico in maniera equa tra braccia e gambe. Poi, a seconda della difficoltà del percorso intrapreso, può essere necessaria un’attrezzatura sempre più specialistica.

Il trekking può essere praticato praticamente da chiunque, basta incamminarsi su sentieri brevi o con dislivelli contenuti per godere di tutti i benefici di questa attività. Dedicarsi al trekking e all’hiking apporta grandi benefici alla salute fisica e mentale. Camminare ad alta quota permette di perdere peso, aumentare la resistenza fisica, calmare la mente, ridurre lo stress e migliorare la forza cardiovascolare.

Nordic Walking

Il nordic walking è una tecnica di camminata avanzata che utilizza i bastoncini per lavorare la parte superiore del corpo e le gambe. Il Nordic Walking combina la semplicità della camminata con il rafforzamento del cuore e della parte superiore del corpo in maniera analoga allo sci. Questo ti garantisce un allenamento per tutto il corpo, il che significa che puoi:

  • Bruciare circa il 20% in più di calorie rispetto a camminare senza bastoncini.
  • Rilasciare la tensione al collo e alle spalle.
  • Migliorare la postura e l’andatura.
  • Rafforzare la schiena e i muscoli addominali.
  • Ridurre l’impatto sulle articolazioni.

Il nordic walking è una disciplina adatta a tutti: non sovraccarica le articolazioni a differenza della corsa, e può essere molto efficace per le persone con problemi di mobilità o per coloro che si stanno riprendendo da malattie o lesioni. Ciò dipende anche dall’utilizzo dei bastoncini, che permettono di distribuire lo sforzo tra gambe e braccia. È anche un ottimo esercizio per tonificare le aree problematiche come la parte superiore delle braccia e i muscoli addominali.

Fitwalking

Il fitwalking è una sorta di camminata veloce finalizzata al mantenimento della forma fisica. È un’ottima forma di esercizio per bruciare calorie con un minor rischio di lesioni rispetto alla corsa. Il termine “Fitwalking” è stato sviluppato dall’ex maratoneta Maurizio Damilano, campione olimpico a Mosca nel 1980, che nel 2001 ha importato dagli Stati Uniti in Italia la disciplina del Power Walking, una camminata potenziata.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Trattandosi di un’attività non agonistica, è adatta a tutte le età e apporta notevoli benefici alla salute. Praticato correttamente, il Fitwalking fa bene alla salute cardiovascolare, alla salute delle articolazioni e al benessere emotivo. Una buona tecnica di power walking è essenziale se si desidera massimizzare i benefici e prevenire gli infortuni. Le braccia devono essere piegate a 90 gradi per dare una veloce spinta e velocizzare il passo.

Se vuoi potenziare la tua camminata quotidiana, aumenta il tuo ritmo con più passi al minuto, piega le braccia e oscillale delicatamente mentre cammini. Il Fitwalking è un ottimo modo per rimettersi in forma, migliorare la salute del cuore e delle articolazioni e aumentare il benessere mentale.

Hidro Hike

Cosa si intende per hidro hike? Le camminate nei fiumi, sotto le cascate, attraverso i torrenti: tutto ciò che ha a che fare con l’acqua! Un’attività perfetta soprattutto per chi non vuole rinunciare all’attività fisica per colpa delle alte temperature.

I vantaggi sono parecchi sia a livello fisico che psicologico: i muscoli lavorano molto più duramente per far fronte alla resistenza dell’acqua. Tuttavia le articolazioni non si affaticano e il paesaggio circostante trasmette pace e serenità.

Per svolgere questa attività fisica non bisogna mai dimenticare di indossare delle buone scarpe antiscivolo e adatte al contatto con l’acqua, perché l’ambiente può essere estremamente scivoloso.

Marcia afgana

Come fa supporre il termine, la marcia afgana si ispira ad una tecnica utilizzata dai cammellieri in Afghanistan, che permette loro di percorrere anche fino a 700 chilometri in meno di due settimane senza risentire grandi fatiche. Chiamata anche “escursionismo meditativo” o “yoga dell’escursionismo“, è una forma di camminata che si basa sulla sincronizzazione tra respirazione e camminata. Combina così due discipline: la meditazione e la camminata, con ottimi benefici sulla salute per tutti.

È importante sincronizzare i passi con la respirazione per produrre un arricchimento naturale di ossigeno. Il ritmo di base osservato tra i nomadi afghani è un rapporto respirazione-passo 3-1/3-1: inspirare attraverso il naso durante i primi tre passi, trattenere l’aria nei polmoni durante il quarto passo e poi espirare durante i successivi tre passi, mantenendo i polmoni vuoti durante l’ultimo passaggio.

Ci sono altre tecniche che possono essere adottate a seconda della persona, dell’ambiente e dell’attività fisica praticata. Ad esempio, in caso di sforzo fisico come l’arrampicata, la tecnica differisce. Riduciamo i passaggi a due: 2 passi sull’inspirazione, 2 passi sull’espirazione. Queste prime due tecniche permettono già di imparare e apprezzare i benefici di questa passeggiata rigenerativa.

Camminare da soli porta già molti benefici come quelli di rafforzare il sistema cardiovascolare e respiratorio ma, sincronizzando i passi con la respirazione, la camminata afgana genera una sovra-ossigenazione che promuove una migliore ossigenazione delle cellule del corpo, regola la frequenza cardiaca, promuove la circolazione sanguigna e migliora la postura.

Non ti resta che provarle tutte!

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *