La Maratonina di Udine

Un week end all’insegna dello sport, della salute e del divertimento quello che ci aspetta nella bella Udine sabato 19 e domenica 20 settembre 2015. In questo fine settimana si terrà infatti la 16ª Edizione Della Maratonina Internazionale “Città di Udine” organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Maratonina Udinese e coadiuvata dalla Polisportiva Libertas Grions del Torre e Remanzacco,  con l’approvazione del Consiglio Federale della FIDAL. Una maratona che è un appuntamento fisso di settembre e che si snoda su percorso, tra i più veloci al mondo, dove anche Geoffrey Kiprono Mutai ha trionfato con il tempo di 59’ 06’’.

 

Il programma, fittissimo, prevede una Corsa e Camminata non competitiva durante la giornata di Domenica 20 dove runner, amanti della camminata e amanti dello jonning potranno partecipare allietandosi e divertendosi tra le affascinanti strade di Udine. Nei due giorni (19 e 20) sono tantissimi gli eventi: dalla staffetta (sabato 19.09), dove i ragazzi delle scuole cittadine si contenderanno il primato, alla MiniRun Despar (sabato 19.09) dedicata ai più piccoli, ma più tenaci e appassionati miniatleti, alla corsa con il cane (sabato 19.09) per correre in compagnia dei nostri amici a quattro zampe. A questo si aggiunga il palio dei borghi, tanta animazione, e tanto divertimento per tutti. Anche dunque chi non è super sportivo potrà partecipare e divertirsi.

Lungo il percorso gli atleti potranno ristorarsi in diversi punti previsti ogni 5 km, al km 5, 10 e 15. Oltre ai punti di ristoro sono previsti punti di spugnaggio e, dulcis in fundo, all’arrivo dopo il ristoro finale, si possono fare massaggi a cura di MOVITA.

La gara della Maratonina agonistica si snoderà lungo 21.097 chilometri, partendo da Udine, attraversando il comune di Tavagnacco per far ritorno nel centro cittadino udinese, la partenza e l’arrivo saranno in Piazza Libertà.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

La prima Maratonina di Udine si è corsa il 1° ottobre 2000 in contemporanea con la Maratona olimpica di Sidney. Fu il Lions Club Udine Duomo ad organizzarla con la convinzione, evidentemente corretta, che questa manifestazione sportiva avrebbe promosso l’immagine di Udine e del Friuli Venezia Giulia, avvicinando la gente, in particolare  i giovani, alla regina degli sport. Fu una giustissima intuizione. Non meno importante è stata l’opportunità di suscitare la solidarietà, devolvendo l’utile della rassegna in beneficenza.

A rendere speciale la Maratonina di Udine non è solo il fascino della città, ma è soprattutto il percorso: velocissimo. La pendenza massima è del 6 per mille e si concentra tutta nei primi chilometri. Ottimo fu, nella prima edizione, il tempo del vincitore Kosgei, con un’ora e 22”, che alla fine di quell’anno metterà Udine al secondo posto tra le mezze maratone del 2000 dietro Malmoe. Del resto Kosgei, in passato, aveva vinto maratone come Venezia, Rotterdam e Tokyo.
Tra le donne, invece, sempre nel 2000 fu vita fin troppo facile per la Margareth Okajo, una keniana che ha poi mostrato appieno il suo valore un anno dopo, andando a vincere la maratona di New York.
Forte di un risultato incredibile ottenuto con l’edizione numero uno, cioè prima mezza maratona in Italia e seconda al mondo, e avendo tra le mani 21,097 chilometri tra i più veloci del pianeta, la Maratonina di Udine ha così, a giustissima ragione, iniziato a pensare in grande.

Così, nel maggio del 2001, arriva l’annuncio della candidatura per ospitare i Mondiali di mezza maratona del 2006, nonché del tentativo di pervenire quanto prima al primato del mondo della specialità, in mano a Milano dal 1998 con il 59’17” del keniano Paul Tergat. Ed oggi eccoci qui, pieni di entusiasmo a correre ancora per le vie della meravigliosa Udine. Partecipate numerosi!
Qui troverete tutte le info e le modalità per l’iscrizione

Nelle foto maglia runner cotone e giacca Runner con logo Maratonina Udine

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *