Come affrontare il primo triathlon

Il triathlon è quella pratica sportiva in cui si praticano in una volta sola, di seguito, corsa, ciclismo e nuoto. Avete il desiderio di cimentarvi con il vostro primo triathlon, ma non sapete se siete pronti? Ecco alcuni consigli per affrontarlo per la prima volta, senza che il vostro resti solo un tentativo mancato.

La prima cosa da tenere in mente è quella di praticare tutti e tre gli sport separatamente. Ogni giorno o quasi lo dedichiamo a ciascuna attività: andare a correre, pedalare in bicicletta, nuotare in piscina o in mare. Fatto questo, dopo un certo periodo di tempo la cosa migliore è cominciare ad unire i tre sport in un unico giorno, per far abituare il corpo a sentire la stanchezza provocata da una gara di triathlon. All’inizio, un passo può essere quello di praticare due sport al giorno. Ad esempio, l’ideale è provare mezz’ora di ciclismo assieme a 30-40 minuti di corsa senza pausa intermedia. Una volta che i tre sport si praticano regolarmente, non dovreste impiegare più di sei settimane per essere pronti al primo triathlon.

Il giorno della gara non dimenticate di fare una buona colazione. Prendete latte scremato, cereali, pane tostato con marmellata, mele cotogne, caffè e zucchero. Per le proteine senza grassi scegliete carni di tacchino e prosciutto cotto, soprattutto evitate le fibre ed i grassi. Inoltre, fate passare per lo meno tre ore tra la colazione ed il momento in cui pensate salirete in sella alla vostra bicicletta.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Durante la prova, potete approfittare del tempo passato in bicicletta per prendere una bibita energetica.

Prima della prova non bisogna poi dimenticare di riscaldare e allungare i muscoli. È meglio, se possibile, fare riscaldamento per tutte e tre le discipline. Durante lo stretching, prestate particolare attenzione alla parte posteriore della gamba, ai muscoli posteriori della coscia, perché sono quelli che saranno spesso e volentieri sollecitati e messi a dura prova.

Un altro fattore da tenere a mente è che è differente nuotare in una piscina dal nuotare nell’acqua del mare in una gara di triathlon. Quando correte verso le boe marine, cercate di mantenerle sempre come riferimento visivo mentre superate le onde più grandi che vi impediscono la miglior visuale, mantenendo sempre il contatto a vista ogni volta che siamo più in alto per poterle vedere.

Seguendo questi piccoli accorgimenti e mettendo sempre tanta, tanta volontà…vi auguriamo massime soddisfazioni dal vostro primo triathlon! Buona fortuna!

 

Immagine copertina: foto Flickr by foleymo, licenza CC BY.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *