Attività alternative per combattere l’afa

Quando il caldo è davvero troppo, possiamo comunque prenderci una pausa dall’allenamento classico della corsa e prevedere invece delle alternative, in modo da continuare a perseguire i propri obiettivi fisici senza che il gran caldo diventi la classica “scusa perfetta” per mollare tutto.

Vi diamo quindi alcuni suggerimenti per permettervi di “restare in riga” e mantenere anche con la pausa estiva il giusto tono fisico.

Per prima cosa, quando il sole non da tregua, pensate di svegliarvi al mattino presto e dedicatevi ad attività rilassanti come corsetta defaticante e yoga, meglio se utilizzando le nostre canotte dryfit o i cappellini tecnici. Se il caldo non consente di fare alcun tipo di attività all’aria aperta, nemmeno al mattino, allora una buona soluzione è quella di recarvi in una palestra dotata di aria condizionata: potrete fare tutte le attività che vorrete compreso la corsa a chilometraggio e pendenza misurate sul tapis roulant. Ben all’ombra e all’asciutto, pagando anche “una tantum” non certo esagerata, potrete fare il miglior allenamento possibile anche quando fuori tutto è rovente!

Se invece qualche volta il tempo non è dei migliori e si prevede anche che possano cadere alcune gocce, una buona idea può essere quella di correre all’aperto sotto una leggera pioggerella. Facendo attenzione a non prendere freddo nella fase immediatamente successiva al termine dell’allenamento, di certo non avrete problemi di raffreddore e, al contrario, potrete godervi una corsetta probabilmente in beata solitudine ed in armonia con l’ambiente.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Un’altra possibilità è quella di dedicarvi ad un’attività complementare come quella del nuoto. Che sia al mare, in piscina o al lago, questa attività è perfetta per tenere i muscoli tonici e continuare a farvi sentire in forma. E per staccare un po’ la spina potete anche farlo divertendovi: un pardo di divertimenti o attività libere in piscina consentono comunque di muovervi nell’acqua e di “allenarvi” così anche in una forma meno consapevole.

Continuate a fare attività fisica in ogni circostanza: giochi in acqua, beach volley, passeggiate in bicicletta, passeggiate anche al chiuso di un centro commerciale se fuori non è possibile farlo.

La sera poi, dopo il tramonto, quasi certamente l’afa molla il colpo e potete dedicarvi ad allenamenti o vere e proprie corse serali, o a divertenti attività come ad esempio partite di calcio a cinque (o a sei, a sette..) con gli amici di sempre.

Ricordate poi che è buona prassi bere molto, più di quanto non fareste nelle altre stagioni, per mantenere la corretta idratazione e per permettere al corpo di mantenere la giusta temperatura interna tramite sudorazione, così da evitarvi brutti colpi di sole. Quando l’afa non accenna a diminuire, evitate di restare all’aperto e preferite invece attività differenti al chiuso o in piscina come quelle appena suggerite.

 

Immagine di copertina: foto Flickr by Stephane Mignon, licenza CC BY.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *