Trail running

Trail Running: cos’è, come ci si prepara, precauzioni

Hai deciso di intraprendere il trail running, ma questo sport sembra difficile, tecnico o addirittura pericoloso? Pensi di poterlo fare solo in alta montagna su lunghe distanze? In realtà, cos’è il trail running?

Probabilmente hai sentito per caso amici, parenti o colleghi parlare in modo lirico del trail running. E, anche nel caso in cui tu possa essere un appassionato di corse su strada, non sai da dove iniziare quando si inizia a battere i sentieri. In effetti c’è un po’ di confusione su cosa sia il trail running, su quale possa essere l’attrezzatura migliore e quali siano i posti migliori dove andare a correre. Facciamo un po’ di chiarezza.

COS’È IL TRAIL RUNNING?

Il trail running può essere semplicemente definito come una corsa nel cuore della natura, che richiede grande attenzione e concentrazione. Il trail running non è praticato solo in montagna, ma il terreno accidentato e le salite fanno parte dello sport. Devi semplicemente essere nella natura, che si tratti di campi, strade sterrate, foreste lussureggianti, sentieri costieri o aspre aree montuose .

È adatto a tutti i livelli di abilità di corsa grazie al numero infinito di percorsi tra cui scegliere. A differenza della corsa su strada, il terreno varia costantemente durante la corsa. Alcuni percorsi potrebbero essere molto tecnici con radici scivolose, argille e altri ostacoli da affrontare, mentre altri possono essere alla portata di tutti.

Il trail running implica molto più che correre. Durante le ascensioni, si alternano infatti camminate a corse. A volte potresti dover usare bastoncini da trekking, per aiutarti con le braccia nelle salite più ripide. Durante le discese, devi porre attenzione ai tuoi appoggi, atterrando sull’avampiede per attutire l’impatto, e aiutarti con le braccia per mantenere l’equilibrio.

Come prepararsi al trail running?

Che si tratti di una gara sul Monte Bianco, del Grand Trail des Templiers, di una corsa in montagna o di un percorso notturno, il trail running è un vero brivido qualunque sia la distanza percorsa. L’ideale è definire un percorso di allenamento vario con intervalli, fartlek e chilometri verticali. Adattate anche la vostra dieta, mantenetevi idratati e non dimenticatevi di dedicare una buona parte del tempo al riscaldamento.

Ma, anche quando indossi un numero di gara, non importa se sei il primo o l’ultimo. La distanza scelta, il tempo di gara o la classifica non sono importanti. Nel trail running, corri al tuo ritmo e ascolta i tuoi sensi per sentirti bene prima di guardare il tuo orologio GPS.  Attraversare il traguardo, vivere la tua avventura fino alla fine e condividere emozioni forti sono il cuore pulsante del trail running.

Questo singolare stato d’animo è ciò che definisce veramente il trail running. Ed è senza dubbio il motivo per cui sempre nuovi corridori iniziano ad approcciarsi a a questo sport.

Iniziare con una guida

C’è un certo numero di guide alpine e leader certificati che, oltre alle tradizionali attività alpinistiche, offrono anche programmi di trail running, indicati sia per coloro che iniziano a muovere i primi passi nella disciplina, che per coloro che vogliono una preparazione più solida in vista delle gare.

Il vantaggio di andare con una guida è che non solo ti aiuta a sviluppare il tuo potenziale, ma conosce il terreno e può portarti nei posti migliori dove svolgere il trail running in tutta sicurezza. Fa una grande differenza dedicarsi a questo sport con un professionista, che può formarti su preparazione mentale per la corsa a lunga distanza, preparazione fisica, allenamento, pianificazione, tecniche di gara, gestione della gara, alimentazione, tecniche di sicurezza e attrezzatura necessaria.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Non tutto così intuitivo come si pensa correre in montagna: bisogna sapere come correre giù, come usare le racchette mentre si sale e capire dove mettere il piede, per evitare ferite. E, cosa più importante, come aumentare progressivamente la distanza, specialmente quando si ha a che fare con l’alta quota.

Dove pianificare la corsa

Quando pianifichi la tua prima uscita, è importante ricordare che il trail running richiede in genere più tempo rispetto alla corsa su strada a parità di distanza. Il terreno più accidentato e le differenze altimetriche rallentano il ritmo e coinvolgono i muscoli che potresti non essere abituato a usare, quindi inizia gradualmente e non impegnarti da subito su lunghe distanze.

Strade locali e sentieri: come inizio, potresti puntare su parchi cittadini o statali della tua zona, o su strade sterrate tranquille. Queste uscite a basso impegno sono un ottimo modo per abituarsi al terreno e provare la tua nuova attrezzatura.

Guide e siti Web: quando sei pronto per una nuova sfida o per guardare più lontano rispetto ai tuoi percorsi locali, le guide e le risorse online sono particolarmente utili. Ti danno tutto ciò di cui hai bisogno: difficoltà di percorso, distanza, dislivello, indicazioni stradali, caratteristiche del percorso e altri dettagli. Non limitarti solo alle risorse specifiche per il trail. Molte guide e siti web escursionistici o per viaggiatori offrono informazioni che possono essere utili quando si pianifica una pista.

Club da corsa: un altro modo per scoprire i sentieri è quello di unirsi a un club locale di trail-running. Sono ottime risorse per scoprire nuovi posti e condividere consigli.

Mappe topografiche: se hai basi di cartografia, potresti scegliere il percorso leggendo una mappa. Probabilmente, è sempre una buona idea fare un riferimento incrociato con una guida o un sito Web che potrebbe avere più informazioni aggiornate sulle mappe dei sentieri che rischiano di diventare obsolete rapidamente.

Le precauzioni da adottare

La sicurezza è sempre una preoccupazione per i nuovi trail runner. La paura di perdersi, di sperimentare condizioni meteorologiche pericolose o di incontrare animali potenzialmente pericolosi può trattenere alcune persone dal fare questo sport. Le probabilità che qualcosa di brutto accada sono molto scarse, ma ciò non significa che non esistano. Vi consigliamo di prendere le opportune precauzioni di sicurezza prima di affrontare la pista:

  • Di’ a qualcuno dove stai andando e quando pensi di tornare.
  • Porta un telefono con te se hai intenzione di essere fuori per un lungo periodo di tempo.
  • Studia in anticipo il percorso, e porta con te bussola e mappa.
  • Non correre con le cuffie (o lasciale solo su un orecchio) in modo da poter sentire cosa sta succedendo intorno a te.
  • Porta una felpa aggiuntiva.
  • Prendi un po’ più di cibo e acqua di quello che pensi di aver bisogno.
  • Conosci i rischi della fauna selvatica ed impara a gestire situazioni improvvise.

E quando possibile, corri con qualcun altro. Probabilmente non succederà nulla, ma è sempre meglio prevenire che curare.

Il trail running può dare nuova vita alla tua corsa. Non scoraggiarti se ti sembra più difficile del previsto, e cerca di spingerti oltre i tuoi limiti. Apri tuoi sensi, ascolta il tuo corpo e le sue sensazioni, sentiti in pace e apprezza la natura circostante.

 

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *