Che tipo di compagno di allenamento sei?

Dalle ricerche alle prove concrete “sul campo”, è stato dimostrato che i classici compagni di allenamento possono essere in grado di offrire molti benefici. Infatti, non solo la presenza di un amico responsabilizza, ma in più riesce a far passare prima anche gli allenamenti più duri. Ci sono ad esempio anche quelli che vengono ad alzarci dal letto nei giorni in cui preferiremmo dormire e ci incoraggiano ad andare avanti quando, da soli, avremmo già rinunciato da un pezzo.

Allenarsi insieme non è come passare la serata con gli amici al pub o a cena, ma viene a crearsi uno “spirito di cameratismo” durante il tempo passato l’uno accanto all’altro. Trovare il compagno giusto può rendere l’allenamento più divertente e al contempo riuscire a farvi diventare dei corridori più forti e veloci. Avete mai pensato, però, a che tipo di compagno di allenamento siete voi stessi? Leggete i profili che abbiamo individuato qui di seguito e scoprite a quale categoria appartenete. E se siete alla ricerca di compagni di allenamento, sono un buon punto di partenza per scoprire chi fa al caso vostro!

L’ottimista

L’ottimista è quel compagno che vede sempre il bicchiere mezzo pieno, quali che siano le circostanze che capitano, anche quelle avverse. Persino alle 5 e mezzo di mattina, con 0 gradi, pioggia e vento freddo, l’ottimista ha ancora un atteggiamento propositivo. Ha sempre un sorriso sul viso ed è tra i primi a mantenere l’impegno di allenarsi. Anche i corridori più assidui hanno alcuni giorni in cui sono meno entusiasti di andare a correre su e giù per le strade, e scegliere un compagno che emana delle vibrazioni positive vi risolleverà il morale.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Il motivatore

Questo tipo di persona riesce ad incoraggiare gli altri a sfidare se stessi. Un corridore così, può spingervi fuori dalla vostra “zona di comfort” per mettervi davanti al fatto che potete essere in grado di raggiungere degli obiettivi più elevati. Con questo compagno, avrete meno probabilità di smettere prima di allenarvi o di mantenere un ritmo troppo blando e potrete andare più veloci rispetto a quanto fareste da soli. Tutti abbiamo dei momenti durante gli allenamenti in cui ci piacerebbe mollare. Il motivatore è quell’amico che vi aiuterà a non perdere di vista i vostri obiettivi ed a fare anche meglio di quanto avevate programmato.

Lo scienziato

Il profilo dell’amico-scienziato torna utile quando c’è bisogno di avere un esperto del fai da te nel gruppo. Dalle basi ai metodi di corsa, dalle cure per gli infortuni alle conoscenze sugli step da seguire, lo scienziato sa tutto su come va eseguito un allenamento. La scienza della corsa è in continua evoluzione e tutti hanno bisogno di qualcuno che possa rimanere al passo con le nuove conoscenze. L’esempio più semplice? Le ultime tecnologie hanno portato alla luce i dispositivi GPS di allenamento, ma può essere scoraggiante utilizzarli se non avete qualcuno che vi spieghi il modo migliore per farlo.

L’organizzatore

Potete sempre contare sull’organizzatore per verificare le prossime corse sotto qualunque aspetto: dal quando al dove al come. Sono quelle persone che, ad esempio, postano messaggi su Facebook per ricordare agli amici quando si terranno le corsette insieme. Questi amici sono in grado di dare grande responsabilità al gruppo di allenamento. Dal momento che mettersi in testa di seguire un piano di allenamento ben preciso può essere difficile, con un amico così si è meno propensi a dimenticarsi di un allenamento in favore di una giornata di ozio, perché ci penserà “l’organizzatore” ad insistere sul rispetto del vostro programma.

 

Immagine di copertina: Foto Flickr by F.C. Photography, licenza CC BY.

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *