Il reggiseno giusto per correre

Le donne che corrono hanno un qualcosa in più rispetto agli uomini che corrono: il seno.

E talvolta, soprattutto dalla 3 misura in su, il seno da fastidio mentre si corre è inutile negarlo, e danno fastidio anche le cuciture dei reggiseni che sfregano rovinosamente.. Questo perché il reggiseno che si indossa per la corsa non è quello adatto, o per lo meno, non lo è per praticare sport.

Il seno non ha muscolatura ed è composto in gran parte da pelle e dai legamenti cosiddetti di Cooper che conferiscono al seno la sua forma ed ancorano il tessuto ghiandolare a quello adiposo sotto la pelle, Soprattutto per alcune discipline sportive come, la corsa, l’aerobica o attività ad alto i legamenti di Cooper ricevono un forte impatto.

Per evitare il disagio causato dal seno che balla durante la corsa, per evitare anche impatti troppo violenti in questa delicata e preziosa parte del corpo, per avere un sostegno ottimale, per non sentire dolore alle spalle, per non sentire lo sfregametno delle cuciture così fastidioso, e taolvolta doloroso, durante la pratica dell’attività sportiva e per essere comunque al top senza dover indossare quei reggiseni “schiacciattette” che tutto sono fuorchè femminili è opportuno puntare sui capi tecnici. I reggiseni tecnici in commercio adatti per praticare sport sono tantissimi e davvero si può scegliere tra una vasta gamma di proposte che arrivano dalle più prestigiose marche del mondo dello sport.

Il problema reggiseno sportivo sussiste soprattutto, come dicevamo inizialmente, per quelle donne che hanno una taglia a partire dalla 3 misura in su. Più è grande il seno da “tenere a bada” più è grande il problema “reggiseno sportivo”.

Anche chi ha, beata lei, un seno prorompente potrà trovare il modello sportivo di reggiseno che fa al caso suo senza rinunciare al look sempre importante per una donna, anche per quelle sportive.

Anche l’intimo deve essere adattato al look del runner, così come le calze anche il reggiseno deve essere tecnico e deve sapersi adeguare alla donna che lo indossa garantendole confort, tenuta e praticità.  Ad una buona tenuta deve associare comfort e leggerezza parametri fondamentali per un capo che deve svolgere un ruolo preziosissimo per la runner.

Deve avere una tenuta stabile, deve essere realizzato con  tessuto morbido e traspirante, e non dovrebbe avere   cuciture esposte.

Un consiglio è rivolgersi sempre a negozi specializzati, inoltre è opportuno provare il capo e chiedere consiglio alla commessa, tenendo presente che non sempre le taglie corrispondono perfettamente  a quelle del reggiseno tradizionale  (tanti modelli di reggiseno differiscono tra loro in quanto cambia la vestibilità del capo).Occorre inoltre tenere sempre presente che nei reggiseni sportivi non è possibile procedere con la regolazione in quanto perchè sia comodo e confortevole, non deve avere  cuciture né ganci regolatori, quindi è opportuno verificare la misura di spalline, la misura del  torace e soprattutto la misura delle coppe che, ricordiamo, nei reggiseni tradizionali la si può trovare differenziata proprio per chi ha un seno grande ma su un torace “normale” o addirittura piccolo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *