5 modi per migliorarsi nella corsa

Vi allenate già da un pezzo, ma non vi sembra di ottenere risultati concreti in termini di miglioramento dei tempi di corsa? Non vi preoccupate. Anche se cominciate ad essere dei buoni corridori, la stanchezza che si accumula a seguito di un chilometraggio in crescita e allenamenti impegnativi possono portare a rallentare. Ecco quindi alcuni consigli per cominciare fin da subito a migliorarsi.

Immergetevi nella disciplina

Il modo migliore per imparare una lingua non è prendere lezioni, ma è immergersi in un’area di parlanti di quella lingua, dove si è costretti a parlare solo quella lingua per un vario periodo, una settimana, un mese o più a lungo. Egualmente, funziona allo stesso modo anche per la corsa. Certo, cominciare a correre di colpo troppo in fretta può portare a stanchezza e demotivazione, ma se il processo viene fatto bene, può aiutarvi a prepararvi le basi per allenarvi meglio.

Se volete aggiungere chilometri alla vostra corsa settimanale, non siate precipitosi e fatelo con cautela. Quindi, vuol dire farlo lentamente, con incrementi del 5-10% nell’arco di due o tre settimane e del 20% nell’arco di due mesi. Questo dovrebbe aiutarvi nel tempo a sentire gli effetti benefici nelle gambe. Calibrando tutto temporalmente, possiamo dire che potrete aggiungere 15 minuti a settimana, 20-25 minuti ogni due settimane.

Godetevi la corsa

Non siate subito “fissati” con strumenti come orologio e cardiofrequenzimetro. Cominciate intanto a correre finché non sentite necessità di riposarvi lasciando i numeri dietro a tutto. Bisogna prima cominciare ad avere sintonia con il proprio corpo e capire quando si è stanchi.

Scegli i nostri prodotti per il tuo evento sportivo!

Correte fuoristrada

Anche se sembra conveniente, correte tutti i chilometri su strada può essere doloroso e noioso. Concedetevi un etra di 10 o 20 minuti per correre anche su superfici più morbide, su bei paesaggi, per mantenere viva in voi la gioia di correre riducendo così l’impatto fisico sul corpo.

Correte in collina

Correre in collina, su percorsi ondulati che salgono e scendono, vi aiutano a evitare la ripetitività di un circuito, muovendo ogni passo su un luogo differente. Allo stesso tempo, dovete leggermente spostare il peso, cambiare direzione, e questo costringe il corpo a sfruttare decine di piccoli muscoli di piedi e gambe che normalmente non vengono utilizzati mentre si corre su una superficie piana o su una pista. Se ben fatti, questi allenamenti possono essere più divertenti e mettono un po’ di pepe ai vostri allenamenti altrimenti troppo uguali e banali. A lungo andare possono aiutarvi anche ad acquisire forza muscolare, che può tornare utile quando si è stanchi e starete lottando negli ultimi chilometri di una mezza maratona.

Correte in competizioni

Una competizione vi aiuta a fissare un obiettivo, magari programmato sul calendario già mesi prima. Questo vi motiva e vi spinge ad entrare nella forma migliore mantenendo la costanza degli allenamenti. Fate anche delle corse intermedie competitive. Anche una mezza maratona può portarvi a migliorare il vostro “percorso di formazione”. Otterrete infatti una spinta dal vostro ardore competitivo e un’iniezione di fiducia quando vedrete di essere arrivati fino in fondo, per sostenervi nei vostri prossimi allenamenti! Ma non dimenticate l’equipaggiamento tecnico!

immagine: foto Flickr by ravas51, licenza CC BY-SA.

 

Potrebbero interessarti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *